Come Usare il Pomodoro sulla Pizza e Gli Errori da Evitare

0
380
pomodoro
Un pomodoro

Da sempre simbolo dell’Italia in tutto il mondo, la pizza rappresenta un piatto versatile, capace di accontentare i palati più svariati grazie alle sue innumerevoli varianti. Eppure, l’elemento base che non può mancare e che la identifica ovunque, è semplice quanto fondamentale: il pomodoro.

In realtà, quest’ultimo non è solo un semplice ingrediente. Può essere considerato un protagonista a pieno titolo nella preparazione della pizza. Spesso sottovalutato, è proprio il pomodoro quello che provvede a esaltare ogni sapore, a donare quella deliziosa sensazione di freschezza e a bilanciare armonicamente gli altri ingredienti.

Con la guida che seguirà, speriamo di aiutarti a capire l’importanza del pomodoro sulla pizza, come sceglierlo, prepararlo e distribuirlo sulla pizza al meglio, evidenziando gli errori comuni da evitare. Che tu sia un appassionato pizzaiolo o un principiante in cerca di consigli per una pizza da leccarsi i baffi, sei nel posto giusto. Buona lettura!

pomodoro pizza

Storia del Pomodoro nella Pizza

Per comprendere a pieno l’importanza di questo frutto nella pizza, è fondamentale conoscere le sue origini, e come sia diventato un elemento fondamentale in questo rinomato piatto italiano.

Il pomodoro è originario dell’America del Sud, e fu importato in Europa dagli spagnoli nel XVI secolo. Tuttavia, all’inizio, non era considerato un alimento nella cultura europea, bensì una pianta ornamentale o addirittura sospettata di essere velenosa. Nel XVIII secolo, la diffusione del pomodoro in Italia fu favorita dall’espansione delle coltivazioni verso il sud del Paese, e, negli stessi anni, cominciò ad essere utilizzato nella cucina tradizionale.

La pizza, nel frattempo, era un piatto tipico dei ceti popolari di Napoli e dintorni fin dal XVI secolo, ma era ancora priva del suo ingrediente più emblematico: il pomodoro. La versione moderna della pizza come la conosciamo oggi, con pomodoro, mozzarella e basilico, nacque intorno alla metà del XIX secolo, e fu ribattezzata “Pizza Margherita” in onore della regina Margherita di Savoia, nel 1889.

Da allora, il pomodoro è diventato un ingrediente essenziale nella preparazione della pizza, amato per il suo sapore fresco e la sua versatilità. La sua presenza sulla pizza, in varie forme e preparazioni, ha reso possibile la nascita di diverse varianti di pizze a base di pomodoro e ha arricchito la tradizione culinaria italiana, conquistando il mondo intero.

Selezione del Pomodoro

Non tutti i pomodori sono uguali, anzi! Quando parliamo di preparare una pizza, la scelta del frutto giusto può fare davvero la differenza tra una pizza “mangiabile” e una pizza eccezionale.

I tipi di pomodori più adatti per la pizza sono il San Marzano e il Roma. Entrambi sono pomodori plum, ossia una varietà a forma di prugna, particolarmente carnosa e con pochi semi.

Il primo è celebre per il suo sapore dolce e poco acido, mentre il Roma, leggermente più dolce, è apprezzato per la sua polpa densa e succosa. Entrambe le varietà, una volta cucinate, danno alla pizza un gusto ricco e bilanciato, esaltando gli altri ingredienti.

Come scegliere il miglior pomodoro per la pizza

Per scegliere i pomodori migliori, ci sono alcuni criteri da rispettare.

Per prima cosa deve essere ben maturo ma non troppo morbido, altrimenti risulta difficile da lavorare. Il colore deve essere rosso vivo, indicativo di una buona maturazione, e la pelle deve essere liscia e priva di pecche o “rughe”.

Il profumo, infine, deve essere fresco e marcato. Ricorda anche che i pomodori migliori sono quelli stagionali, quindi cerca di preferire sempre prodotti locali e nel loro periodo migliore.

La verifica della maturità è un altro passaggio fondamentale. Un pomodoro maturo si riconosce al tatto: dovrà essere sodo ma ‘darà’ leggermente alla pressione. Inoltre, un perfetto pomodoro maturo avrà un odore fresco e ‘verde’.

Seguendo questi piccoli trucchi, avrai la certezza di scegliere il pomodoro perfetto per la tua pizza, più a tua volta riuscirai a realizzare una pizza che delizierà chiunque si sieda alla tua tavola.

Preparazione del Pomodoro

Una volta scelti e ottenuti i pomodori perfetti, è il momento di prepararli per l’uso sulla pizza. Ecco una guida passo-passo per fare proprio questo.

Step 1: Pulizia
Inizia lavando accuratamente i pomodori sotto l’acqua corrente per rimuovere eventuali residui di terra o pesticidi. Asciugali con un panno pulito o carta da cucina.

Step 2: Taglio
Taglia i pomodori a metà nel senso della lunghezza. Utilizza un cucchiaino per rimuovere i semi e il liquido interno. Questo passaggio aiuta a ridurre l’eccesso di umidità sulla tua pizza.

Step 3: Preparazione
Ora, hai due opzioni a seconda del tipo di salsa che desideri ottenere. Puoi grattugiare la polpa del pomodoro, ottenendo una salsa più omogenea, oppure puoi tritarla grossolanamente con un coltello, per una salsa con più struttura e consistenza.

Step 4: Condimento
Condisci i pomodori con sale e, se desideri, un po’ di olio d’oliva extra vergine. Alcuni aggiungono anche un po’ di pepe o aglio, ma questo è a tua discrezione. L’importante è mantenere le cose semplici per permettere al sapore del pomodoro di risaltare.

Step 5: Cottura
A questo punto, i tuoi pomodori sono pronti per essere usati sulla pizza. Non è necessario cuocerli in anticipo, in quanto cuoceranno perfettamente nel forno insieme alla pizza.

N.B. Nel caso tu stia utilizzando pomodori in scatola, il processo è molto più semplice. Dovresti solo drenare il liquido in eccesso e schiacciarli con una forchetta o un mixer a immersione, fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Ricorda, non c’è una singola ‘maniera corretta’ di preparare i pomodori per la pizza. Sperimenta con diverse tecniche e trova quella che ti piace di più! L’importante è sempre partire da pomodori di alta qualità e manipolarli con cura per conservare tutto il loro sapore.

Come e Quando Stendere il Pomodoro sulla Pizza

Stendere il pomodoro sulla pizza sembra un gesto molto semplice e banale, ma ci sono alcuni accorgimenti che possono fare davvero la differenza nel risultato finale.

Quando è meglio stendere il pomodoro

Il momento perfetto per stendere il pomodoro sulla pizza è immediatamente dopo aver steso l’impasto e poco prima di aggiungere gli altri ingredienti. Questo perché se il pomodoro viene aggiunto troppo presto, l’impasto può assorbire l’umidità del pomodoro e diventare gommoso. Al contrario, se viene aggiunto troppo tardi, il pomodoro potrebbe non cuocere adeguatamente.

Come stendere il pomodoro per un risultato ottimo

Per quanto riguarda la maniera di stendere il pomodoro, il consiglio è di partire dal centro della pizza e distribuire la salsa in modo uniforme con movimenti circolari verso l’esterno, lasciando un bordo libero di circa 1-2 cm. E’ preferibile utilizzare un cucchiaio grande o una paletta da pizzaiolo.

Quanto pomodoro stendere sulla pizza

Per quanto riguarda la quantità di pomodoro da utilizzare, non esiste una regola fissa: dipende molto dalle preferenze personali e dal tipo di pizza che si intende realizzare. Come linea guida, però, si può dire che una buona pizza non dovrebbe mai essere troppo carica: un eccesso di pomodoro può infatti rendere la pizza troppo umida e pesante. Meglio puntare quindi su un equilibrio di sapori, dove il pomodoro si sposa armonicamente con gli altri ingredienti.

Seguendo questi semplici suggerimenti potrai stendere il pomodoro sulla tua pizza in maniera efficace, ottenendo un piatto gustoso ed equilibrato. Ricorda, come in ogni arte culinaria, la pratica è la chiave per la perfezione!

Gli 8 errori più comuni da evitare

Come dicevamo, utilizzare il pomodoro sulla pizza può sembrare un compito molto semplice. Tuttavia, esistono diversi errori comuni che possono influire negativamente sulla qualità finale del tuo piatto.

Ecco alcuni di questi errori con le relative soluzioni.

1. Uso di pomodori acerbi o troppo maturi

Come abbiamo già discusso, la maturità del pomodoro è crucialmente importante. L’uso di pomodori acerbi può creare una base di pizza aspra e l’uso di pomodori troppo maturi può generare una salsa troppo acquosa. Assicurati sempre di scegliere pomodori ben maturi ma ancora fermi.

2. Uso eccessivo di pomodoro

Utilizzare troppo pomodoro può rendere la pizza troppo umida e sovrastare gli altri sapori. Cerca sempre di mantenere un equilibrio tra i condimenti, stendendo una quantità moderata di salsa sul tuo impasto.

3. Condimento eccessivo del pomodoro

È comune l’utilizzo di vari condimenti per vivacizzare la salsa di pomodoro. Tuttavia, è importante ricordare che la pizza stessa avrà molti altri sapori forti, quindi è meglio mantenere il condimento del pomodoro a un livello moderato per non sovrastare gli altri ingredienti.

4. Aggiunta di pomodoro prima della cottura

Se stendi il pomodoro sulla pizza molto prima della cottura, l’impasto può assorbire l’umidità del pomodoro e diventare gommoso o addirittura bagnato. Aggiungi sempre il pomodoro immediatamente prima di infornare la pizza.

5. Non rimuovere i semi e il liquido interni

Non dimenticare questa fondamentale fase della preparazione. I semi e il liquido interno dei pomodori possono portare a un’eccessiva formazione di acqua durante la cottura, rendendo la pizza troppo umida.

6. Utilizzo di pomodori non idonei

Esistono vari tipi di pomodori e tutti hanno un sapore diverso. Ad esempio, i pomodori ciliegia sono dolci, mentre i pomodori San Marzano sono più aciduli. Usare il tipo sbagliato di pomodoro può alterare il sapore della tua pizza. Fai attenzione a scegliere il tipo giusto di pomodoro per il risultato che desideri ottenere.

7. Non assaggiare la salsa prima di usarla

Questo potrebbe sembrare un consiglio ovvio, ma spesso è un passaggio che viene tralasciato. Assaggiare la salsa di pomodoro ti permetterà di capire se necessita di ulteriori condimenti o se è pronta per essere usata. Se non lo fai, potresti scoprire che la salsa necessita di aggiustamenti solo dopo che la pizza è già cotta.

8. Uso di pomodori in scatola di scarsa qualità

Se decidi di utilizzare pomodori in scatola, assicurati di selezionare un prodotto di alta qualità. I pomodori in scatola di bassa qualità possono contenere conservanti e zuccheri aggiunti che possono alterare il gusto della tua pizza. Cerca sempre prodotti con il minor numero possibile di ingredienti aggiunti.

9. Utilizzo di una salsa troppo liquida

Una salsa di pomodoro troppo liquida rischia di inumidire eccessivamente l’impasto, rendendo la pizza pastosa. Per evitare questo, assicurati di drenare bene i pomodori e di rimuovere i semi e il liquido interno, come già spiegato.

Ricordando queste semplici regole, sarai in grado di evitare gli errori più comuni e preparare una pizza eccellente con il giusto equilibrio di sapori!