Pizza Margherita: La vera ricetta originale Napoletana

0
10983

La pizza Margherita deve il suo nome alla regina Margherita di Savoia. Infatti fu Raffaele Esposito, pizzaiolo della pizzeria Brandi (tutt’ora in attività, potete visitarne anche il sito internet) a creare questa pizza nel 1889 in onore della regina, in visita nella città di Napoli.

Condita semplicemente con pomodoro, mozzarella e basilico, che rappresentavano la bandiera italiana, delle tre pizze create dal pizzaiolo Napoletano per l’evento, la Margherita fu la più apprezzata dalla regina.

Pizza Margherita: La vera ricetta originale Napoletana

2 from 9 votes
Course: PizzaCuisine: NapoletanaDifficulty: Facile
Porzioni

1

pizza 30 cm diametro
Preparazione

2

hours 
Cooking time

1

minute
Calorie

270

kcal

La vera ricetta originale della pizza margherita.

Ingredienti

  • 250 ml 250 Passata di pomodoro

  • 500 gr 500 Mozzarella fior di latte

  • 5 foglie di basilico

  • Olio di oliva q.b.

  • Sale q.b.

Procedimento

  • Il primo passaggio è preparare 1 panetto di impasto di circa 180 grammi. Leggi qui la ricetta originale napoletana dell’impasto della pizza.ingredienti pizza margherita
  • Per iniziare preparate il condimento di base. Pertanto versate la passata di pomodoro in una ciotola, e conditela con 2 cucchiaini di olio e un po’ di sale.passata pomodoro
  • Stasura dell’impasto
  • Questo passaggio è molto importante perchè oltre a dare la forma finale alla pizza, viene spinta l’aria che e’ contenuta nell’impasto verso il cornicione, con una doppia funzione: fare in modo che questo aumenti maggiormente di volume, ed evitare le formazione di bolle di aria nella parte centrale della pizza margherita.
    Tale procedura andrà realizzata sempre su una spianatoia (coperta con un velo di farina) sfruttando le dita di entrambe le mani, con un movimento che dia l’idea (appunto) di spingere ai bordi l’aria contenuta nell’impasto, quindi premendo e ruotando più volte per ottenere un risultato uniforme.stesura impasto pizza margherita
  • Tenete bene a mente che la parte centrale dovrà essere spessa non più di mezzo centimetro, mentre il bordo dovrà avere un’altezza compresa tra 1 o 2 cm, e il diametro della pizza dovra’ essere di circa 30 cm.
    Ricordiamo che la ricetta originale non ammette l’uso di alcuno strumento in questa fase, quali mattarelli o macchina a pressa a disco.impasto pizza
  • Condimento della pizza
  • Cospargete il disco appena ottenuto con la passata di pomodoropomodoro pizza
  • Aggiungete un filo d’olio con una agliara di rame col beccuccio fine. Se non l’avete, utilizzate una oliera che abbia comunque il becco fine. Dovrete aggiungerlo con un movimento abbastanza veloce, fatto a spirale, che parta dal centro del disco.olio
  • Successivamente posate sulla pizza la mozzarella tritata grossolanamente con le mani.mozzarella
  • Cottura della pizza margherita
  • Aiutandovi con una pala metallica, inseritela direttamente sul piano del forno a legna che abbia gia’ raggiunto la temperatura di circa 485 °C e tenetala a cuocere per circa 90 secondi.
    Ricordatevi di controllare la cottura alzando un lembo dell’impasto, per verificare che non si sia bruciato. Girate di tanto in tanto il disco per farlo cuocere in maniera piu’ omogenea, cercando di mantenere la pizza sempre nella stessa zona del forno (attenti a non avvicinarla o allontanarla dalla sorgente di calore).pizza margherita
  • A fine cottura aggiungete il basilico. Non fatelo prima di mettere in forno, poichè questo si brucerebbe, perdendo tutto il suo sapore e profumo.pizza

Note

  • Sappiate che usando in casa un forno elettrico, il risultato sara’ buono ma non potra’ mai essere lo stesso ottenuto con un forno a legna.
  • Per versare l’olio, i pizzaioli tradizionali utilizzano l’agliara, ossia un contenitore in rame internamente stagnato, con il becco lungo e stretto, in modo da far fuoriuscire un filo d’olio sottile e continuo.
  • Per infornare e governare la pizza in un forno a legna si utilizzano due pale a manico lungo: una piu’ larga di alluminio, di forma quadrata, con la quale la pizza viene infornata. Un’altra pala piu’ piccola, tonda e di ferro, utilizzata per far ruotare la pizza nel forno in modo fa farla cuocere uniformemente su tutti i lati.

Consigli su come preparare la pizza margherita in casa

Anche se la tradizione napoletana non prevede (ovviamente) l’uso di forni elettrici, bisogna anche tener conto che non tutti possono avere in casa un forno a legna, per cui se usate un fornetto elettrico impostate una temperatura di 250 gradi, e aspettate che la raggiunga.

Quando la raggiunge (per esserne sicuri aspettate che si spengano le resistenze) inseriteci la vostra pizza e tenetela dentro per circa 10 minuti.

Se utilizzate un forno elettrico prima di condire la pizza, ponete la base in una teglia unta con un filino d’olio (senza esagerare) per non farla attaccare. Ricordatevi di girare di tanto in tanto la vostra pizza, poiche’ la parte posteriore del forno si scalda di piu’ rispetto a quella anteriore (in pratica dove c’e lo sportello).

Infine per evitare che il condimento si bruci, coprite con la carta da forno la parte condita, e togliete tale foglio un paio di minuti prima di sfornare la pizza.